MANICA A VENTO A TRECCIA

Questa manica a vento ha una lunghezza complessiva di 17.40 mt con un diametro massimo di 1.40 mt., composta da 318 pezzi di spinnaker tagliati con 106 dime di dimensioni diverse, ciascuna utilizzata per i tre colori che compongono la manica.

Altre foto della manica a vento...


Il progetto di mia invenzione e la realizzazione stata resa possibile con la creazione di un modello in 3D al computer.

La parte anteriore ( a ) raccorda la sezione circolare della parte anteriore con la successiva parte a spirale ed ha una lunghezza di 1 metro.
E' composta da 12 pezzi di 3 tipi diversi e nella parte circolare sono stati ricavati gli sfiati dell'aria necessari a fare ruotare la manica.
La parte centrale ha una lunghezza di 13.40 mt ed e' formata da 10 moduli (m1-m10) di 30 pezzi ciascuno.
Ogni modulo e' di dimensioni proporzionali rispetto a quello precedente, cioe' scalato di un rapporto costante, in modo che la parte terminale di un modulo coincida perfettamente con quella iniziale del successivo.
La parte terminale ( b ) ha una lunghezza di 3.00 mt ed e' composta da 6 pezzi, serve di raccordo con la parte finale conica della manica a vento.

Per determinare la forma dei vari pezzi che compongono questa manica ho costruito un modello 3D al computer, questa tecnica puo' essere utilizzata per ricavare le dime di taglio per oggetti di forme complesse come questo.

Per prima cosa ho disegnato la sezione che volevo dare alla manica a vento ( Figura 2), l'ho copiata sulla verticale, l'ho ruotata di alcuni gradi e l'ho scalata per rimpicciolirla.
Ho ripetuto questa operazione altre volte fino ad ottenere un modello del modulo formato da 11 sezioni.
A questo punto ho "vestito" la superficie esterna con elementi tipo "3D face" ottenendo il modello tridimensionale.

Per ottenere le dime necessarie ho riportato su una superficie piana le misure ricavate da questo modello, ricavando cosi' le 10 dime necessarie per ogni modulo.
Le dime utilizzate per un colore sono identiche anche per gli altri due colori, riducendo cosi' le dime a 10 per ciascun modulo.

La Figura 3 mostra l'aspetto di questi 10 pezzi stesi sul piano, con la cucitura dei lembi adiacenti di ottiene il "guscio" raffigurato in prospettiva nella successiva Figura 4 ( b ).

Tre "gusci" identici ma di colori diversi formano un modulo completo della manica a vento ( c ).



Poiche' tutti i 10 moduli sono proporzionali tra loro, e' bastato scalare le dime di un modulo per ottenere quelle dei moduli successivi.

Tutte queste sagome sono state composte su un disegno, stampate e incollate su cartoncino ( Fig. 5 ).



Il lavoro di unione dei vari pezzi e' abbastanza complicato poiche' le cucuture non sono diritte, e' necessario marcare dei punti di riferimento tra i vari lembi da fare combaciare man mano che si procede con la cucitura, per evitare di terminare con sfalsamenti consistenti tra i due lembi che si stanno cucendo.

La stessa tecnica di costruzione del modello in 3D e' stata usata per ricavare le dime per la parte anteriore di raccordo ( a ) e la parte terminale.

A causa dell sezione con angoli rientranti di questa manica il vento tenderebbe a gonfiarla troppo ed a farle perdere la forma.

A questo scopo all' interno della manica a vento, in ogni sezione, una corda passante per i vertici interni (a-a-a nella Figura 7 ) tiene alla giusta distanza gli spigoli interni come mostrato nella foto a fianco.


2007 by

Pagina Principale

e-mail : kites_webmaster@libero.it